-

amministrazione trasparente

amministrazione trasparente

Scarica la nuova
app dell'Ordine

Download per Android

Download per IOS

amministrazione trasparente

 

Corsi e-learning

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

19 maggio - Sono stati pubblicati e disponibili gratuitamente cinque nuovi corsi nell'Area "Formazione" - "Corsi in e-learning"

CFC e black-list

Le assegnazioni agevolate: imposizione indiretta e IVA

Il lavoro nella Legge di Stabilità 2016 (Legge 28 dicembre 2015 n.208)

Codice deontologico – Artt. 2 - 19 

Codice deontologico – Artt. 20 - 40  

 

Professionisti Abilitati - Visto di conformità

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Con il servizio “professionisti abilitati”, è possibile conoscere i nominativi dei professionisti che sono stati abilitati all’apposizione del visto di conformità sulle dichiarazioni fiscali in seguito alla presentazione dell’apposita comunicazione alle Direzione regionale. La ricerca dei professionisti può essere effettuata sia selezionando la regione e di seguito la provincia e il comune di interesse, sia indicando il cognome del professionista (il nome è facoltativo) nell’apposito spazio.

Collegamento sito AdE

 

PEC Iscritti – Obbligo inderogabile

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Tutti i professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato, ai sensi dell’articolo 16, comma 7, del decreto legge n. 185 del 2008, hanno l’obbligo di comunicare ai rispettivi ordini o collegi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata. Si invitano pertanto tutti coloro che non avessero ancora provveduto a comunicare il proprio indirizzo PEC a farlo accedendo alla propria area riservata del sito web dell’Ordine. In proposito, si ricorda che, oltre a comportare inefficienze amministrative i cui costi sono a carico di tutti gli Iscritti, la mancata comunicazione del proprio indirizzo PEC costituisce un inadempimento sanzionabile in sede disciplinare con apposito procedimento previsto dal “Regolamento semplificato per l’esercizio della funzione disciplinare territoriale – Procedura semplificata per alcune fattispecie di illecito” (in vigore dal 1° giugno 2015).

 

Rilascio parere di congruità

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

In considerazione dell’abolizione della Tariffa Professionale e dell’entrata in vigore del D.M. 140/2012 - “Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per le professioni regolarmente vigilate dal Ministero della giustizia, ai sensi dell'articolo 9 del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27”, per l'attività professionale svolta dopo il 23 agosto 2012, saranno rilasciati pareri di congruità a richiesta degli iscritti o dei Giudici Istruttori, solo nel caso in cui sia già iniziato un procedimento giudiziario.